Neil Campbell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sir Niall mac Cailein, anglicizzato in Neil Campbell, X cavaliere di Lochawe (Lochawe, 1258Lochawe, 1315), è stato un nobile e cavaliere medievale scozzese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Colin Campbell (Cailein Mor), apparteneva al clan Campbell e deteneva la signoria sul villaggio di Lochawe, presso l'omonimo lago.[1][2] A causa dell'assonanza dei nomi viene a volte confuso con un fratello maggiore, Nicholas Campbell.[3][4]

Inizialmente fedele a re Edoardo I d'Inghilterra, da cui ricevette molti onori e provvigioni,[1] servì nell'esercito inglese all'assedio del castello di Stirling nel 1304.[4] Poco dopo tuttavia cambiò schieramento e sostenne il clan Bruce, che si ribellò all'autorità inglese, sposando anche la sorella di Roberto I di Scozia, Mary Bruce.[4]

Poco si sa delle attività di Neil Campbell, se non che combatté ogni principale battaglia della prima guerra d'indipendenza scozzese (segnatamente Methven e Bannockburn) e che fu uno degli ambasciatori inviati a York per negoziare la pace con re Edoardo II d'Inghilterra.[1] Era ancora vivo nell'aprile 1315, quando partecipò alla ratifica dell'ascesa al trono di Roberto I da parte del parlamento scozzese riunito ad Ayr.[1][4]

Morì nel tardo 1315, poiché i documenti del 1316 lo riportano come già morto.[1][4]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente si legò al clan Crawford, sposando in successione due sorelle, Susanna e Alice Crawford. Si sposò infine per la terza volta con Mary Bruce, sorella di Robert Bruce. Prima del matrimonio con la seconda moglie ebbe due figli:[1][2][4][5]

  • Colin Campbell (1280-1342), che gli successe;
  • Alicia Campbell.

Dal matrimonio con Mary Bruce ebbe tre figli:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) sir James Balfour Paul, Campbell, Duke of Argyll, in The Scots Peerage, I, pp. 322-325.
  2. ^ a b (EN) Sir Neil Nigel Campbell, su it.findagrave.com.
  3. ^ Oppure con un altro fratello di nome Neil; non era infatti inconsueto in Scozia per un padre chiamare due o più figli con lo stesso nome.
  4. ^ a b c d e f (EN) Scotland Untitled Nobility, su fmg.ac.
  5. ^ Non è certo da quale o quali mogli.